World War Bee – War Report

World War Bee 2 : Questo è il megathread dove raccontiamo in tempo reale come si evolve la WWB2

  • 04/07/YC122 – Lucidus Ordo e Pandemic Legion si muovono al fronte in EVE Online: 48 ore di manovre militari di flotte Capital e Supercapital, ventri pieni di fregate, incrociatori, battleship.
  • 05/07/YC122 – La logistica verso il fronte della WWB2 dai grandi trade hub parte alla grande. Le navi arrivano al fronte in meno di 12 ore, continuamente.
    Inizia l’arrocco alle porte di D4KU-5: le prime raitaru vengono ancorate da parte di Pandafam e distrutte dalle flotte affiliate agli Initiative, mentre le cittadelle nemiche vengono rinforzate. Le stazioni amarriane di HopHib restano la testa di ponte dell’invasione, che in questa prima giornata prevede conflitti intorno alle stazioni, con perdite contenute da ambo le parti grazie a tattiche di guerra molto prudenti applicate da entrambi gli schieramenti.
  • 06/07/YC122 svariate battaglie a D4KU-5 e nei sistemi di sovranità Imperium con l’obiettivo che si estende dalle cittadelle alle strutture di sovranità territoriale nemica. E’ evidente che Imperium difende il fronte settentrionale con le guarnigioni degli Initiative spalleggiati dai French Connexion.
    Entrambe dal lato opposto della barricata, lo scontro in campo aperto tra Lucidus Ordo e Very Italian People a Fountain è solo questione di tempo.
  • Parallelamente sul fronte meridionale della WWB2, Paragon Soul viene contestata pesantemente, segnando una vittoria strategica per i Goonswarm e Imperium mentre Legacy riesce a spingere sul confine meridionale di Delve ed ancora con successo ben 2 Keepstar, di cui una di proprietà dei Northern Coalition. Gli Horizon Forge paiono solidamente schierati sul fronte di Period Basis a supporto di Legacy, a fare pulizie delle controffensive nemiche per conto dei loro storici mecenati.
  • 07/07/YC122 – Sul fronte di Fountain, si registrano piccoli conflitti e una guerra d’attrito. Le parti si misurano e preparano allo scontro. La scarsità di risorse a Jita si fa evidente mentre le parti fanno a gara ad accaparrarsi i materiali per costruire il materiale bellico di rimpiazzo. A fine giornata rimarrà a Jita il mexallon necessario per sole 473 Megathron e materiale combinato per sole 251 Sacrilege. Numeri inadeguati ad alimentare delle grandi perdite, ma il grosso del minerale si trova già in possesso delle grandi coalizioni: tuttavia le parti sanno che al di là delle proprie scorte, saranno le grandi battaglie a segnare in qualche modo le sorti del conflitto portando scarsità di mezzi agli sconfitti.
  • 08/07/YC122 – E’ l’ora della prima grande operazione militare (CTA) di PandaFam verso D4KU-5. La notizia sfugge e Initiative si prepara e chiama rinforzi, difendendo lo stargate di D4KU-5 con un paio di centinaia di Abaddon e relative Apostle di copertura, seguite da un numero impressionante di Capital, supercarrier e Titan, sperando di condurre PandaFam in uno scontro in cui anche la vittoria avrebbe visto la nostra flotta decimata. Ma noi non abbocchiamo all’amo.
    Il comando comprende l’escamotage e decide per una flotta che entri dalle spalle del nemico con un campo cinosurale dopo ore di attesa, quando il nemico non se lo attende, dedicata a distruggere quanti più asset possibili utilizzando navi economiche e facilmente rimpiazzabili. In uno scenario più grande, parliamo di un operazione di successo con le bolle sul gate eliminate, qualche nave nemica costosa abbattuta e perdite di navi di facile rimpiazzo da parte nostra: le più esose erano delle Ferox e delle jackdaw.

World War Bee

  • 09/07/YC122 – La strategia del “bleeding out” del nemico costringendolo alla difesa del gate di D4KU-5 continua con successo con la battaglia che si è consumata alle 11.30 ET . Una bella battagli ai danni alla flotta Abadonn e alle loro FAX portano il nemico ad abbandonare la difesa del Gate, perdendo 20 miliardi di navi, infliggendo perdite esigue alle nostre flotte.
    Privo di bolle e della sua flotta di copertura l’accesso per la costellazione di Taurus, il gate è in mano nostra: Le Abaddon, piantate sul gate e con evidenti problemi di capacitor in scontri prolungati non riescono a contrastare le rapide e robuste Muninn che invece sono progettate per feroci scontri prolungati. E come dice un vecchio adagio, chi la dura la vince.
  • 10/07/YC122 – Le cittadelle sono state ancorate e il nemico spinto indietro dalla primissima linea del fronte. Il consolidamento della linea di assalto a Hophib è oramai cosa evidente. Gli scontri sono all’ordine del giorno con la PVP standing Fleet di PandaFam sempre operativa in una strategia di scontro asimmetrico che ci vede maggiori nei numeri e volare navi facilmente rimpiazzabili.
  • 11/07/YC122 – D4KU-5 inizia a cedere: molteplici cittadelle in ancoraggio li, incluse fabbriche avanzate per rimpiazzare le truppe al fronte. Il nemico prova ad ancorare Asinblex e Cyno Jammer, e la giornata è tutta intorno alla disabilitazione dei quelle strutture, successivamente l’abbattimento. Per la prima volta sul fronte di Fountain una flotta Goon affianca gli Initiative, per cui prontamente le nostre muninn si ritirano dalle loro Zealots.
    Molte battaglie si giocano in navi facili da rimpiazzare, destroyer di vario genere e Caracal: è evidente che preservare la capacità di rimpiazzo delle navi (che è sicuramente lungi da essere compromessa per ambo le parti) è cruciale per ambo le forze.
    I veterani in Lucidus Ordo non sono abituati a volare navi di qualità così esigua, ma se i risultati sono questi, perchè no?
    Si nota un maggiore numero di Bhalgorn tra le file nemiche, facili da costruire con le risorse locali. Si segnala anche una vittoria ai danni dei Fraternity da parte di Initiative&co. Raggiunto un FC PandaFam per un commento, ha dato la seguente risposta:
    “You know, Frat feeds…”
  • 13/07/YC122 Sul fronte della costellazione Taurus, in Fountain, non ci sono grandi cambiamenti degni di nota, mentre tutte le strutture e i custom office planetari nemici sono stati bombardati fino alla loro distruzione: Lucidus Ordo è presente tra le linee alleate.
    L’annichilimento degli affiliati ad imperium in Aridia è stato completato, mentre il nemico cerca di arroccarsi ancorando cino-inibitori in Fountain che sono stati oggetto delle nostre attenzioni.. ed armi.
    Guerra d’attrito sembra essere il nome in codice della World War Bee 2.

  • 14/07/YC122 Il fronte meridionale della battaglia vede Imperium (principalmente Goons e Bastion) spingere in Period Basis,Paragon Soul e anche Querious, piuttosto che arroccarsi in difesa. L’intuizione nemica di iniziare le ostilità con un assalto lampo al di là delle linee di Legacy ha pagato, con le truppe alleate impegnate nel recupero della coerenza delle linee del fronte e quindi ipossibilitati ad un offensiva più massiccia in Delve, come sembrava invece previsto.
    Il fronte a nord, verso Fountain invece continua a vedere The Initative & co. resistere a una lenta ma inesorabile invasione da parte di Pandafam & WinterCo, dopo aver perso totalmente il controllo sulle strutture in lowsec in Aridia. Anche le strutture, oltre che il controllo, invero.
    In totale 1.5 Triliardi di Isk (miliardi di miliardi) sono stati bruciati dall’inizio delle ostilità, la cifra, impressionante per un singolo pilota, non è attualmente rilevante se vista dagli occhi delle coalizioni coinvolte, che tra l’altro continuano la loro guerra di deprivazione di risorse nei trade hub: a Jita i prezzi sono folli, ormai, mentre i costi del materiale nei Trade Hub alleati restano contenuti.
    Ancora nessuno degli attori si è lanciato in una grande battaglia Capital vs Capital, con gli hotdrop delle Capital solitamente lasciati incontrastati e quindi senza le classiche contro-escalation. Ma tutti sappiamo che è eventi del genere sono inevitabili ed ognuna di queste battaglie lascerà un segno in questo conflitto e nella storia di EVE Online.
  • 15/07/YC122 In un inatteso cambio di Fronte, i Goons si schierano insieme a tutta la loro coalizione sul fronte della costellazione del Toro. Una battaglia fenomenale in L-A5XP che però non coglie Pandafam impreparata. Lo scontro dura fino alle 4 di notte inoltrate (ora Italiana), ma che battaglia!
    Indiscussa è la vittoria degli Alleati, sia economica che strategica; quanto il fatto che il danno alla flotta nemica ammonta a non meno di 200 miliardi.

  • 16/07/YC122 Lo scontro di ieri notte deve aver avuto un impatto importante sul morale delle truppe di Imperium schierate sul fronte settentrionale: solo una piccola flotta di neanche un centinaio di Muninn ha tentato l’intervento contro l’abbattimento di molteplici strutture nella costellazione del toro, consentendo agli alleati un affondo importante dietro le prime linee di Fountain.
    Incursioni sempre più frequenti, praticamente continue, avvengono nella costellazione più a nord, quella della Viverna, da parte di Pandemic Horde e Northern Co, come preludio dell’inevitabile prossimo passo dell’operazione.
    Sono eventi come la World War Bee 2 che rendono EVE Online un gioco unico nel suo genere!
  • 19/07/YC122 Nel weekend in EVE Online il pressing sulla costellazione della Viverna è diventato realtà, costringendo il nemico alla ritirata. La resistenza feroce degli Initiative nella prima settimana del conflitto sembra aver stremato il loro morale, mentre le truppe alleate sono assolutamente motivate ed avanzano incessantemente, distruggendo dozzine di cittadelle senza neanche chiamare flotte strategiche allo scopo, casomai affidandosi ad un flash-form se necessario.
    Intorno alle 21 Ore Italiane, the Initiative porta una flotta di centinaia di Abaddon per un obiettivo lungo l’offensiva di Imperium a Querious, consentendoci una manovra strategica frutto del genio dell’alto comando alleato: due dei tre jump gate che sarebbero serviti alle lente Abaddon per tornare a casa vengono disabilitati, il terzo difeso da una flotta di Ferox nemica che si sacrifica invano per guadagnare del tempo per i propri alleati.
    Come risultato la Fortizar di D4 viene attaccata con successo: si prepara una grande battaglia per la distruzione di questa stazione e quindi l’eradicazione della Fortizar nemica più avanzata sul fronte settentrionale al prossimo timer.
    E le Abaddon? eccole qua nell’ennesima disfatta che sembra essere un tombale su una dottrina decisamente sfortunata: Lucidus Ordo le ha volate nei Triumvirate, sempre con dubbio e scarsa soddisfazione.

  • 20/07/YC122 L’assalto di massa alle strutture di sovranità territoriale nelle costellazioni del Toro e della Viverna si consolida in un avanzata alleata impressionante dalle 21 alle 23 ITA. Schiacciati dalle molteplici flotte Alleate, che si forniscono supporto contemporaneo, le flotte di interdizione di Imperium, scarse nei numeri e nella volontà, non riescono a difendere neanche un obiettivo strategico riportando a casa pochissime delle navi schierate; tra l’altro pochi piloti Initiative hanno preso parte alla difesa del loro stesso territorio, mentre i loro alleati Bastion e French Connexion si sono sacrificati invano per rallentarci.
    L’obiettivo è importante e le forze alleate chiudono la serata in gioia.
  • 23/07/YC122 Oramai quasi tutte le cittadelle nemiche nelle due costellazioni all’ingresso di Fountain sono distrutte o condannate ad esserlo nel giro di poche ore, incluse varie fortizar, di cui due ex-outpost dall’eccezionale valore, che presto vedranno la loro eradicazione dai cieli neri del New Eden. E’ evidente che Imperium e Initiative hanno deciso di ritirarsi in un area più difendibile che non sia la Pipe di ingresso di Fountain, non contestando l’avanzata delle flotte alleate. Il fronte meridionale continua a vedere un cambio di passo con Legacy che recupera il controllo totale su Paragon Soul, ma la situazione sul fronte meridionale resta molto fluida.
    Si segnala un importante battaglia nella costellazione del Centauro dove le nostre Tengu hanno subito un efficiente hotdrop da parte degli Init, che si assicurano la ISK war nella battaglia.
    Ma Lucidus Ordo ha esfiltrato,  con scontato successo, le proprie navi.

  • 27/07/YC122 un fine settimana ricco di novità è appena passato:
    • Il fronte di Fountain sale: Le truppe, conquistate definitivamente le costellazioni della Viverna, del Pegaso e del Toro, si spingono verso quelle del Centauro e della Sfinge in una marea inarginabile. Le Fortizar Prometeus e Marginis nemiche, nella costellazione del Toro, non esistono più. Solo qualche piccolo manipolo, sempre meno di una dozzina di navi, dei Bastion prova a fare dei Gatecamp dietro le nostre linee, fino a quando non sono costretti alla resa o abbattuti.
    • A Querious, complice un Wormhole che ha collegato la costellazione del Toro con l’estremità meridionale di questa regione, una feroce offensiva congiunta alleata ci porta a contestare con successo l’avanzata di Imperium che difronte alla forza dirompente delle nostre armate, dopo alcune piccole scaramucce, si vede costretta a ritirarsi. 77 timer e altrettanti sistemi saranno presto in mano degli Alleati: La liberazione di Querious (è proprio il caso di dirlo visto l’assedio preventivo imposto da Imperium) ad opera delle truppe di Legacy sempra essere oggi un inevitabile realtà.
    • Domenica notte, ore 2 Italiane: una gloriosa battaglia a Fountain che merita di essere raccontata dal seguente video:

  • 30/07/YC122 Il Fronte del conflitto in Fountain è sempre più occidentale, con tutti i sistemi nel nord, centro e sud di Fountain flagellati dall’Alleanza che colpisce senza arresto, 24 ore al giorno, tutti i bersagli strategici. L’interdizione aerea del nemico è costante e il morale delle truppe avversarie deve essere al minimo storico dopo la terribile ritirata a Y-2AN0. Personalmente ritengo che questa guerra, almeno in fountain, sia maledettamente divertente solo per noi, mentre il nemico sia estremamente concentrato sull’esfiltrazione, più o meno organizzata, degli asset importanti, lo si vede anche dalla rapida e quasi incontestata avanzata delle nostre truppe. Programmi di recupero sono già in atto da parte della Pandemic Family che esorta chi, sul fronte nemico volesse ritirarsi, a farlo, come da seguente infografica.
    Sul fronte Meridionale Querious vede di nuovo una battuta di arresto di Legacy, che mantiene però salda la presa su Paragon Soul e non riesce a sfondare in Period Basis.
  • 05/08/YC122 Fountain è caduta. Nel fine settimana (i primi due giorni di Agosto) Initiative termina l’esfiltrazione delle proprie truppe, non senza una battaglia finale scoppiata quasi per caso a Y2-AN0 che costa al nostro nemico ben 2 Titan
    Dalle pagine di Imperium News Network, Brisc Rubal dichiara che ora Initiative, dopo aver retto per un mese (20 giorni in realtà) invece delle previste 2 settimane (ovvero 6 giorni più di quando gli era stato richiesto) si organizzerà per attaccare oltre le linee nemiche. Strategia assolutamente credibile, ora che non hanno più la possibilità di difendere le proprie cittadelle, che vengono distrutte rilasciando svariate decine di miliardi di loot. ognuna. 
    Anzi è prevedibile che vista la grande capacità di Init. di fare Whaling in Kikimora, questo diventerà il loro gameplay in The Kalevala Expanse e Dintorni.
    Keepstar nemiche vengono rinforzate in tutta Fountain, oramai alla mercè delle truppe alleate.
    Sul fronte meridionale la situazione è di lento consolidamento della avanzata di Legacy. Ma lento non è un eufemismo: il fronte progredisce tra scontri di piccola e media entità verso Delve, senza che i difensori tentino anche lontanamente di ritirarsi.
    Per essere chiari, i sitemi appartenenti al Querious Fight Club (sovranità: united earth directorate), nota entità “neutralmente filo-goon” vengono difesi dai loro mecenati ma vengono persi uno dietro l’altro.